Bando totale del Bisfenolo A nella produzione della Carta Termica dal 2 Gennaio 2020 Leave a comment

La Commissione europea ha pubblicato un nuovo regolamento per ridurre ulteriormente l’esposizione dei consumatori al bisfenolo A (BPA), una sostanza classificata come interferente endocrino in grado di alterare l’equilibrio ormonale e il metabolismo dell’organismo.

Il bisfenolo A è utilizzato per la produzione di rivestimenti di bottiglie riutilizzabili per bevande, contenitori per la conservazione nonché nella carta termica degli scontrini.

Le nuove misure si sviluppano sostanzialmente in due direzioni. In primo luogo, si ha l’estensione del divieto totale di impiego del BPA per la produzione di tazze e bottiglie in policarbonato destinate a lattanti, così come per rivestimenti di imballaggi destinati a formule e alimenti per la prima infanzia. In seconda battuta, c’è l’estensione di parte del campo di applicazione della norma (finora riguardante solo i polimeri) anche a vernici e rivestimenti.

Il RAC (Comitato per la Valutazione dei Rischi dell’Agenzia Europea per le Sostanze Chimiche) ha preferito alzare i livelli di guardia soprattutto per i lavoratori che sono quotidianamente a diretto contatto con la carta termica (e quindi con i bisfenoli che contiene) – soprattutto i cassieri – piuttosto che per i consumatori.

Ma il RAC è andato oltre: la Francia aveva proposto la sostituzione del Bisfenolo A (BPA) col Bisfenolo S, ritenuto meno pericoloso. Al contrario, il RAC ha ritenuto che il profilo tossicologico di BPA e BPS siano abbastanza simili.

Il risultato è che non sarà più ammessa l’immissione sul mercato di bisfenoli (Bisfenolo A) nella carta termica in una concentrazione uguale o superiore allo 0,02% in peso dopo il 2 gennaio 2020.

Noi di RotoliTermici.it siamo lieti di comunicare ai nostri clienti che la carta termica utilizzata per la produzione dei nostri rotoli è già priva di Bisfenoli, pertanto è classificabile come BPA Free. Un impegno per fornirvi prodotti di assoluta qualità e rispettosi della vostra salute e di quella dei vostri clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *